CODICE ETICO

Premessa generale

In linea con le principali motivazioni che hanno dato vita ad Anime Sceniche, questo codice etico definisce i principi, i valori e la visione della scuola con riferimento ai rapporti con i propri collaboratori e i propri allievi, e alla linea formativa che si esprime ogni giorno con la didattica in aula. Non di meno, tale linea di principi deve trovare adesione in tutti coloro che frequentano le attività di Anime Sceniche.


Articolo 1: Anime Sceniche è apartitica.

In tutte le sue attività didattiche, artistiche e di collaborazione, Anime Sceniche non intende esprimere alcuna ideologia politica, né se ne fa portavoce in alcun modo. La scuola porta avanti la propria attività aderendo, se possibile ed eventualmente, a idee orientate alla crescita artistica e del settore di cui la scuola fa parte, ma tale espressione non avrà mai carattere ideologico. Inoltre non presta in nessun caso la propria struttura per scopi ideologico/politici.

Articolo 2: Crescita personale come conseguenza, non come causa.

Anime Sceniche si propone, con l’arte della recitazione, di formare esseri umani ancor prima di formare attori e attrici. Questa priorità scaturisce dal fatto che non è possibile recitare pienamente senza aver acquisito una libertà fisica ed emotiva. Se non si è liberi come persone, non si è liberi come attori o attrici.
Fatte queste dovute considerazioni, Anime Sceniche stimola gli aspiranti allievi ad avvicinarsi all’arte non con il solo desiderio di lavorare su sé stessi (che rimane un aspetto essenziale) ma anche, e soprattutto, per apprendere l’arte della recitazione a prescindere da obiettivi professionali o meno, ed esprimerla in tutta la sua grandezza. Affinché questo accada è necessario comprendere che la recitazione è un dono che un essere umano fa ad un altro essere umano perché gli permette di esprimere esattamente le emozioni che sente. È questo ciò che fa un attore o un’attrice.
Solo con questa consapevolezza la crescita personale si manifesterà per l’allievo e l’allieva e lo farà come conseguenza di una ricerca di autenticità di cui l’arte non può fare a meno.

Articolo 3: Esprimere sé stessi sulla scena.

Anime Sceniche non riconosce la recitazione come l’espressione di altro rispetto a sé stessi. Tutto il training della scuola è orientato a ricercare la vera essenza dell’individuo, quella autentica, ad aiutarlo ad individuare ed eliminare tutti i condizionamenti sociali che la vita quotidiana ha generato, a comprendere che ciò che la vita l’ha portato a diventare non ha niente a che vedere con chi è veramente.
La scuola crede fortemente che se l’allievo riesce a comprendere la propria vera essenza ed esprimerla sulla scena a servizio dell’arte diventa testimone di vita autentica.

Articolo 4: Cooperazione, non competizione.

La direzione didattica della scuola è orientata a piantare un seme di cambiamento nei propri allievi non per essere in grado di fronteggiare le criticità del settore in cui opereranno ma soprattutto per metterli nella condizione di contribuire a modificarlo. Anime Sceniche scoraggia i propri allievi a ogni forma di competizione, ma li spinge alla cooperazione per creare contesti artistici nuovi e presentarli nel modo che riterranno opportuno e senza dover attendere che un giudizio esterno dia loro l’autorizzazione e la possibilità di farlo.
Coerentemente con questi principi, la scuola, qualora intendesse organizzare momenti di espressione dei candidati che intendono accedere ai suoi percorsi didattici, organizzerà i relativi incontri ponendo attenzione a non creare situazioni in cui il candidato stesso possa sentire il desiderio di essere scelto a scapito di un altro candidato.

Articolo 5: Confronto, non selezione.

Tutti i candidati che contattano Anime Sceniche con il fine di raccogliere informazioni sui percorsi didattici, vengono invitati a un incontro presso la sede della scuola. Tale incontro non ha carattere selettivo ma di confronto. Anime Sceniche, nella formazione dei gruppi di lavoro, valuta insieme ai candidati l’opportunità di inserimento, ponendo attenzione alle disponibilità, alle motivazioni e alle aspettative.

Articolo 6: Apertura all’esterno.

La scuola, come luogo pedagogico, crede fortemente nell’esigenza di mantenere un canale di comunicazione con l’ambiente di riferimento al fine di fornire ai propri allievi un’opportunità di confronto con realtà collocate al di fuori della sua struttura. La scuola è dotata di una Compagnia in grado di produrre progetti creativi tesi a esprimere la propria essenza artistica. La Compagnia Anime Sceniche è composta sia da attori che hanno terminato il percorso di studi all’interno dell’omonima scuola e che si sono distinti per dedizione, talento, impegno e serietà, sia da attori professionisti che si riconoscono nei suoi valori e desiderosi di confrontarsi relativamente ai propri progetti creativi.

Articolo 7: Comprendere cosa è giusto per sé stessi.

Anime Sceniche non creerà mai momenti formativi in cui, nel suscitare emozioni, metterà i propri allievi nella condizione di credere che ciò che viene loro detto in merito alle emozioni umane o alla vita sia corretto in senso assoluto. Non ci saranno mai momenti in cui i formatori diranno agli allievi come vivere la loro vita. Al contrario, promuove costantemente una didattica tesa a fornire all’allievo gli strumenti per comprendere in autonomia ciò che davvero è corretto per lui stesso e ciò che non lo è.

Articolo 8: Valori, non metodi.

Sebbene la scuola abbia uno specifico orientamento didattico, un insegnante, nell’esprimere le proprie competenze, propone strumenti e metodologie in cui egli stesso si riconosce. In questo senso, ogni formatore, nello svolgere la propria missione, esprime sé stesso e ciò in cui crede. Per questo motivo, ogni insegnante della scuola è libero di utilizzare una propria metodologia didattica, purché la metodologia utilizzata sia in linea con i valori artistici espressi nel presente codice etico.

Articolo 9: Una casa artistica.

Anime Sceniche è un luogo d’arte e di creazione in ogni momento in cui è aperta al pubblico e agli allievi. La scuola incentiva continuamente gli allievi a frequentare i propri locali, anche al di fuori dell’orario in cui si svolgono i corsi di cui essi fanno parte. La scuola vuole porsi come una casa artistica, un luogo in cui recarsi per svolgere ogni tipo di attività propedeutica ai percorsi seguiti.

Articolo 10: Approfondimento storico-culturale.

Anime Sceniche incoraggia costantemente allo studio sociologico, storico e culturale. Si adopera per mettere a disposizione degli allievi i testi utili per apprendere le radici storiche degli strumenti studiati durante il loro percorso, per conoscere le dinamiche che hanno portato alla messa a punto delle metodologie studiate, per comprendere come e perché sono stati elaborati nella storia tutti i concetti appresi durante le lezioni.

× Chatta con ANIME!