Canto e Modulazione Vocale

canto e modulazione vocale

Aperto a tutti.
– Orari: dalle ore 20.30 alle ore 22.30
– Inizio: Lunedì 20 gennaio 2020 (possibilità di frequenza anche al venerdì, su richiesta)
– Incontri: una volta a settimana
– Durata: 5 mesi (16 lezioni, 32 ore di lezione)

Sede: Milano, via Ronchi, 16/8 (M2 Lambrate oppure M2 Udine)
Per informazioni: 02.35990527 oppure mail a animesceniche@animesceniche.it

Descrizione del corso:
Durante la scena è come stare su una canoa in un fiume.
L’acqua del fiume rappresenta le emozioni, la canoa il testo. Come la canoa si comporta, dipende dalle acque del fiume, lo stesso vale per un testo.

A quanti attori è capitato di provare la propria parte e di riuscire a sentire con onestà le emozioni che scorrono nel dramma? A quanti attori, poi, in scena, quando è stato necessario utilizzare la propria voce in uno spazio molto più ampio della sala prove, questo è sembrato più difficile?

Perché questo accade?

Accade perché siamo preoccupati di “portare la voce”, o di “articolare”, o, più in generale, perché è necessario usare la voce in maniera adeguata affinché le emozioni della parte siano fruibili da un pubblico. Ogni volta che siamo preoccupati è perché non abbiamo la giusta dimestichezza dello strumento, non ci sentiamo pronti. 

Preoccuparsi della propria performance altera sempre l’onesto atto creativo.

Come possiamo, dunque, vivere cono onestà le emozioni del dramma usando voci diverse?
La voce è un meraviglioso strumento musicale che, se ben suonato, offre una gamma infinita d’espressioni. Viceversa, se usata non correttamente, dando alle parole lo stesso colore, lo stesso valore e lo stesso ritmo, può dare risultati opposti, diventare monotona, senz’anima, provocando, nel caso dell’attore, ma di chiunque utilizzi la propria voce per la propria professione, un inevitabile calo di ascolto.

L’obiettivo del corso, che utilizzerà, tra le altre cose, lo strumento del canto, passa per questi aspetti
:

  • perfezionare il meccanismo fisiologico della propria voce;
  • armonizzarne l’espressione, sfruttare la timbrica, modulare la tonalità in funzione del testo e delle emozioni.

Finalmente parlare, così, diventerà un momento creativo che permetterà di divertirsi e di divertire, portando l’allievo a esprimere al massimo la propria emotività al servizio del personaggio che sta interpretando.
Il corso è adatto a tutti.

Per info o iscrizioni:
02.35990527 – animesceniche@animesceniche.it

Intervento di Anna Panariello, insegnante del corso.

Anna Panariello
Insegnante del corso: Valentina Panariello